Tre libri per rompere gli schemi

Sto iniziando a fare videoriflessioni su gruppi di libri per i quali intravedo dei “fili rossi” che li legano fra loro. Ho iniziato con un video dedicato alla scrittura e alla narrazione personale (“Quattro libri”). E nel post precedente mi sono cimentata in una “videoriflessione congiunta” di tre libri di narrativa (più per un motivo legato a questioni…

“Tecniche di resistenza interiore” di Pietro Trabucchi [VIDEO]

Tanto ho apprezzato i precedenti lavori di Trabucchi (“Resisto dunque sono” e “Perseverare è umano“), quanto – leggendo “Tecniche di resistenza interiore” – ho avvertito un senso di incompletezza. Ricordo molto bene l’impatto che ebbero su di me i suoi primi due libri. Li lessi un’estate nella quale ero in vacanza da sola, e me li…

“Le parole sono importanti” di Alessandro Zaltron [VIDEO]

Dopo una pausa di qualche giorno, complice anche lo stop pasquale, eccomi di nuovo qui a condividere le considerazioni sui libri che leggo. E questa volta è il turno del nuovo lavoro di Alessandro Zaltron, “Le parole sono importanti”, edito da Franco Angeli. Dello stesso autore avevo già letto “Guru per caso” (scritto a quattro…

“Funny Girl” ed il BookEater Club di Zelda [VIDEO]

Che dirvi? Posso scegliere tra due strade: un resoconto ordinato e (più o meno) logico, oppure degli appunti sparsi, corredati di un paio di link e del video sulla riflessione sul libro di Nick Hornby (riflessione fatta pre-incontro Club Book Eater). Opto per la seconda (sono in stato di libera associazione di idee in questo…

Tre libri… [VIDEO]

Chi legge da un po’ questo blog (e/o segue il canale YouTube), avrà visto che per un po’ di tempo ho tenuto un ritmo elevato nella lettura dei libri. Pubblicando videoriflessioni e post scritti. Tutto questo aveva dato vita ad un esperimento che avevo ribattezzato “Un libro alla settimana” (con tanto di hashtag #unlibroallasettimana)… Ma dopo 29…

“Il Cardellino” di Donna Tartt [VIDEO]

È il primo libro di Donna Tartt che leggo e all’inizio ero intimorita dalle sue dimensioni. Invece l’ho divorato. Mi ha catturato dopo una fase iniziale un po’ faticosa (forse dovevo ingranare con lo stile ed il ritmo del romanzo) e sono entrata nella storia. Mi è piaciuto moltissimo. Quello che mi ha colpito è…