Effetti collaterali [2]

Questo post “arriva un po’ lungo”. Sono considerazioni fatte intorno a metà giugno, nel mentre mi approssimavo a Villa Litta ad Affori, che ospita la Biblioteca di quartiere (facente parte del Sistema Bibliotecario Milano), per ritirare due libri: “Percezioni” di Beau Lotto e “Tutto il ferro della Torre Eiffel” di Michele Mari (che hanno inaugurato…

Abitare gli spazi

Negli ultimi tre mesi abbiamo trascorso gran parte del nostro tempo tra le mura domestiche.Ed è molto probabile che ne trascorreremo molto altro ancora (di tempo), assorbendo gradualmente e sempre più (spontaneamente o meno) nuove modalità di vita e lavoro. Una “nuova normalità” (con buona pace di coloro che non apprezzano questo modo di definire…

Effetti collaterali

Qualche notte fa mi sono svegliata di soprassalto a causa di un incubo. Un sogno in cui non si vedeva nulla, ma nel quale fuggivo da un qualcosa che mi braccava, e dal quale mi nascondevo insieme ad un’altra persona a me totalmente sconosciuta. Non so interpretare i sogni, ma è quasi sicuro che la…

La difficile sopravvivenza in mezzo alle parole

Da qualche giorno ho rallentato la consultazione delle notizie.Smettendo anche di seguire le conferenze stampa quotidiane che snocciolano numeri e raccontano (con vari “tone of voice“) delle attività attorno alla pandemia. Perché? Perché qualche mattina fa ho fatto il mio solito giro sulle testate online.Quelle a cui sono fedele (Il Post, Internazionale, Rivista Studio e…

Decameron 4.0

Durante l’ultimo meeting (online) del Milan-Easy Toastmasters Club ho tenuto un breve discorso del nuovo percorso educativo Pathways.E’ stata una buona occasione per condividere (e/o perseguire) due obiettivi. Il primo relativo alla modalità di comunicazione (comunicazione in video, che tanta importanza ha assunto improvvisamente a causa della pandemia Covid19), il secondo relativo a cosa condividiamo…

Un diario fotografico

Sicuramente stiamo vivendo un periodo che ci sta rivoltando come un calzino.Emotivamente, operativamente,…E ognuno di noi lo sta vivendo a modo suo. Io mi sto ritrovando a riflettere sempre più spesso su cosa desidero (non su cosa “voglio”, una parola che sento arrogante e credo ormai abbia fatto il suo tempo). Cosa desidero (o desidererei)…

Informazione ed emozione

Di Covid-19 se ne parla ormai abbondantemente, l’OMS ha dichiarato l’altro giorno la “pandemia” e la fatica mentale si sta facendo sentire. Personalmente, la fatica si è presentata la scorsa settimana sotto le spoglie di una sensazione di sconforto emotivo attraverso un senso di smarrimento e di malinconia, comparsi a tarda sera. Che si sono…