Parole e Realtà

Una breve introduzione al post Confesso che scrivere questo post non è stato semplice.Così come trovargli un titolo.Perché prende le mosse da due protagonisti della comunicazione (e della politica) che sono stati a loro volta protagonisti (perdonate la ripetizione) di episodi molto lontani tra loro (sia geograficamente che dal punto di vista argomentativo), ma che…

Comunicazione schizofrenica e dinamiche decisionali labirintiche

Durante questo anno appena trascorso, dopo i primi mesi che mi hanno generato qualche difficoltà emotiva, ho iniziato a seguire con maggiore attenzione la gestione della crisi e la relativa comunicazione (quest’ultima, talvolta, al limite dello schizofrenico; soprattutto qui in Lombardia). Ne ho scritto spesso su Facebook (che considero e tratto come una sorta di…

L’esperienza di TEDxNavigliWomen

Organizzare un TEDx è sempre una impresa molto “impegnativa” (per usare un eufemismo). E organizzarlo durante una pandemia (in lockdown), lo è ancora di più.Se poi decidi di farlo in diretta con le/gli speaker collegati in remoto da varie parti d’Italia (e del mondo), la complessità aumenta. Piattaforme, connessioni più o meno stabili, condivisioni sui…

Il discorso di Arnold Schwarzenegger

Sta facendo parlare molto di sé.Mi riferisco al discorso di Arnold Schwarzenegger. E dopo una mia personale iniziale perplessità, qualche riflessione l’ho fatta. Confesso che quando me lo hanno segnalato, ho nutrito qualche “pregiudizio anticipatorio” (complice qualche mio bias sul tema).Che però è scomparso ascoltandolo. Infatti se da un lato ho constatato un utilizzo di…

Responsabilità, linguaggio e capacità di visione

Se non ci fosse di che seriamente preoccuparsi, questo periodo sarebbe il perfetto test in campo di una simulazione distopica degna dei migliori libri futuristici e cyber-punk.L’esempio perfetto di un (altrettano) perfetto esperimento sociale (come scriveva Annamaria Testa in un suo articolo di qualche mese fa su Internazionale: Coinvolti in un gigantesco esperimento sociale). Cerco…

Riprendendo i podcast

L’altro giorno pensavo (ed esternavo su Facebook): Stavolta non mi faccio fregare come al primo giro. No.Perché al “primo giro” sono andata in sovraccarico emotivo e non ho letto un libro per tutto il lockdown (una anomalia per me, che sono una “lettrice forte”). Recuperando poi (tra prestiti in biblioteca, acquisti e audiolibri), viaggiando oggi…

La difficile sopravvivenza in mezzo alle parole

Da qualche giorno ho rallentato la consultazione delle notizie.Smettendo anche di seguire le conferenze stampa quotidiane che snocciolano numeri e raccontano (con vari “tone of voice“) delle attività attorno alla pandemia. Perché? Perché qualche mattina fa ho fatto il mio solito giro sulle testate online.Quelle a cui sono fedele (Il Post, Internazionale, Rivista Studio e…

Decameron 4.0

Durante l’ultimo meeting (online) del Milan-Easy Toastmasters Club ho tenuto un breve discorso del nuovo percorso educativo Pathways.E’ stata una buona occasione per condividere (e/o perseguire) due obiettivi. Il primo relativo alla modalità di comunicazione (comunicazione in video, che tanta importanza ha assunto improvvisamente a causa della pandemia Covid19), il secondo relativo a cosa condividiamo…