Chi sono

tm_col__mg_3812
Foto marconero.com – © tutti i diritti riservati

Ciao!

Mi chiamo Barbara e sono nata il 16 maggio 1968, a Milano.

Da piccola volevo fare l’astronauta o “volevo lavorare in una centrale nucleare” (!) e giocavo con le macchinine.

Crescendo, ho seguito (comprensibilmente) altre strade, frequentando il Liceo Artistico prima, e la Facoltà di Architettura poi, laureandomi al Politecnico di Milano nel luglio del lontano 1994 nell’allora neonato Indirizzo Strutturale.

Quanto studiato ai tempi dell’università, ha trovato una naturale prosecuzione nelle esperienze lavorative: dal febbraio 1995, per 3 anni, ho lavorato da un Geometra (con il quale mi sono fatta le ossa), approdando nell’ottobre 1998 in una Società di Ingegneria (dove lavoro tutt’ora).

Parallelamente ho sempre pensato che l’aggiornamento professionale fosse importante (fu proprio grazie ad un corso di AutoCAD frequentato subito dopo la laurea che trovai lavoro in tempi brevi), partecipando – negli anni successivi – a diversi corsi legati alla professione.

Fino al 2007.

In quell’anno un momento professionale difficile, che sconfinò anche nella sfera personale, mi fece avvicinare all’argomento “crescita personale”.
Iniziai così un percorso che mi fece a sua volta avvicinare alla – talvolta – tanto contestata PNL (Programmazione Neuro Linguistica) che mi portò a diventare Coach nel 2012.

Ma il viaggio non finì lì. Anzi.

Non ho mai “esercitato”, ma il percorso (grazie all’incontro con seri professionisti) mi consentì di cambiare approccio alle cose e di stimolare la curiosità verso nuovi ambiti.
Infatti da lì in avanti fu (ed è) una continua esplorazione di nuovi “territori conoscitivi”: filosofia, psicologia, neuroscienze,… E – via via, in successivi effetti domino – comunicazione, web, nuove tecnologie,…

Alla fine – oggi come oggi – mi considero un po’ una esploratrice in una terra di frontiera (parafrasando una suggestiva definizione detta da un amico social durante un dialogo virtuale sul futuro lavorativo).
Alla ricerca del bandolo della matassa in un’era ad alta fluidità (per citare Baumann).

E in questo blog (che è una sorta di diario di viaggio, che ha conosciuto tanti volti nel corso di quasi 10 anni) racconto di ciò che faccio e di ciò che leggo e imparo.

Se ti fa piacere restare in contatto, ti invito a iscriverti al blog in modo da restare sempre aggiornato.
Se poi ti interessa anche approfondire temi legati a ciò che faccio, puoi scrivermi ad uno degli indirizzi indicati nella pagina “Informazioni di contatto”.

Grazie mille!

Barbara

25 Agosto 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.