Chi sono

Barbara OlivieriCiao e benvenuta/o,
mi chiamo Barbara e sono nata il 16 maggio 1968, a Milano.

Da piccola volevo fare l’astronauta o “volevo lavorare in una centrale nucleare” (!) e giocavo con le macchinine.
Poi, crescendo, ho seguito (comprensibilmente) altre strade, frequentando il Liceo Artistico, prima, e la Facoltà di Architettura, poi, laureandomi al Politecnico di Milano nel luglio del 1994 nel neonato Indirizzo Strutturale.

Quanto studiato ai tempi dell’università, ha trovato una naturale prosecuzione nelle esperienze lavorative: dal febbraio 1995, per i successivi 3 anni, ho lavorato da un Geometra (con il quale mi feci le ossa), approdando nell’ottobre 1998 in una Società di Ingegneria (dove lavoro tutt’ora).

Parallelamente ho sempre avuto chiaro in mente quanto fosse importante l’aggiornamento professionale (infatti fu proprio grazie ad un corso di AutoCAD frequentato subito dopo la laurea che trovai lavoro in tempi relativamente brevi).
Così nel biennio 1999-2000 ho fatto un corso serale di Arredamento con l’Istituto Europeo di Design, frequentando poi tanti altri corsi organizzati dall’Ordine degli Architetti.

Col passare del tempo però mi sono resa conto che una formazione specificamente tecnica non (mi) bastava più: avevo bisogno di esplorare e sviluppare altre competenze legate all’aspetto umano e comportamentale.

Questa riflessione è coincisa (nel 2007) con un momento professionale difficile che mi ha avvicinato all’argomento della “crescita personale”, il quale mi ha aperto nuove strade di ricerca che mi hanno portato gradualmente ad esplorare campi legati alla filosofia, al coaching, alle neuroscienze (più di recente), e – via via – al web, al personal branding,… e chi più ne ha più ne metta…
Un viaggio che continua tuttora e che mi sta aiutando a rivedere e arricchire punti di vista e strumenti per affrontare la quotidianità sempre più complessa ed imprevedibile.

Che altro dirvi? Ah, sì!
Una cosa molto importante: mi piace leggere. Tanto.
Leggo (quasi) di tutto: dai saggi, ai manuali, passando dalle storie.
Un’attività (quella della lettura) che considero un metodo economico ma ricchissimo per imparare sempre cose nuove.

E poi mi piace anche molto camminare: mi aiuta a pensare e a scaricare le tensioni che possono accumularsi durante la giornata.

Chiudo ringraziandovi per essere passati di qua.

Se vorrete fermarvi, e/o tornare, sarò felice di condividere con voi quello che imparo “cammin facendo”.

Grazie!

Barbara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...