Una scomoda tagline

Ieri ho constatato con grande ira (prima) e grande sconforto (poi) di avere perso la versione inglese del curriculum su LinkedIn (per fortuna solo la parte introduttiva).Le ragioni per cui questo sia accaduto mi restano oscure, ma il risultato non mi ha fatto fare le capriole di felicità. Però… Però complice l’imprevisto, dopo i primi…

Programmazione Vs. “work in progress”

Qualche mattina fa ti fai questa riflessione (inizio anno, tempo di riflessioni): [Portate pazienza… è l’età… mia…] Son sempre qui che scartabello e scrivo, prendo appunti e ragiono attorno agli appunti presi. E mi domando una cosa: ha ancora senso fare una programmazione a cinque/dieci anni? Secondo me, no. O meglio, può avere un senso come idea…

A lezione di Personal Branding e Talento

“Con l’obiettivo di costruire una solida immagine di se. Con l’obiettivo di non arrestarsi ad un metro dal traguardo. Con l’obiettivo di abbandonare porti sicuri per conoscere nuove realtà. Con l’obiettivo di muoversi ed essere nomadi per andare ad imparare da chi ne sa più di me. Il tutto coi giusti tempi e ritmi, ma…

Lezioni di Personal Branding

Oggi ho avuto il piacere di seguire il primo di una serie di corsi della durata di un giorno, organizzati di Extraordinary (www.extraordinary.it). Argomento della giornata il Personal Branding, trainer ospite Luigi Centenaro (www.personalbranding.it e http://www.centenaro.it). E’ stata una opportunità unica per sentire dalla viva voce di un esperto (Luigi) il “racconto” dei misteri del…