Cosa faccio

Faccio l’architetto che lavora con gli ingegneri.
E sono in stato beta permanente (parafrasando Reid Hoffman).
Sempre alla ricerca ed esplorazione di nuovi ambiti.

E da qualche anno sono socia di un club milanese di una no-profit americana, dal nome Toastmasters International, attiva nello sviluppo del public speaking e della leadership.
Un percorso iniziato nel 2012 che continua a darmi l’opportunità di “imparare facendo”, preparando discorsi, ricevendo (ed imparando a dare) continui spunti e suggerimenti su come fare meglio e di più (feedback), facendo mentoring e lavorando sulla leadership personale (argomento che mi è molto caro).
Inoltre l’essere stata parte della team di TEDxTorino come speaker coach per l’edizione 2017-2018, ha rappresentato una preziosa occasione di apprendimento e arricchimento nell’ambito della comunicazione in pubblico. Lavorando all’interno di una squadra multidisciplinare di professionisti di alto livello.

Sono anche una lettrice bulimica. Le mie sortite nelle librerie sono vere e proprie manifestazioni di sindromi da shopping compulsivo (altro che scarpe e borse…).
E questa mia passione ha incontrato – alla fine del 2016 – il mondo della lettura ad alta voce: un interessante punto di contatto tra teatro, libri e public speaking.
Un percorso iniziato partecipando alla maratona di lettura di Bookcity dedicata a Calvino, e proseguito entrando a far parte del gruppo di lettori del Patto per lettura del Comune di Milano.
Una esperienza che coltivo frequentando – appena c’è la possibilità – corsi dedicati, alla continua ricerca ed implementazione di forme espressive.

Ma c’è un altra ossessione che non mi abbandona mai: il progettare per gli altri.
Una ossessione (che è anche una visione o missione che inseguo e perseguo appena posso) che si declina in molti modi: dall’aiutare gli altri nel comunicare nel modo migliore (vedi le esperienze che racconto poche righe sopra), al partecipare a progetti che portano beneficio e che possono aiutare gli altri, all’informarmi su (quasi) tutto ciò che viene progettato per gli altri (siano essi oggetti, spazi, macchine e tecnologie).

22 Maggio 2018

2 pensieri su “Cosa faccio

  1. Condivido nello spirito l’idea di esplorazione che hai scritto. La vita comunque passa sia che si stia fermi o che si corra ma se corriamo assieme a lei sarà più facile renderci attori e non spettatori della sua bellezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.