“Revolutionary Road” di Yates [VIDEO]

Sto diventando noiosa, lo so…
Ma lo ripeto anche questa volta: da quando frequento un paio di Book Club, scopro giorno dopo giorno quanto è vasta la mia ignoranza in termini di libri e letteratura.
Praticamente una voragine che si allarga di giorno in giorno.
E a nulla valgono le parole di conforto che arrivano: “Non ti preoccupare, è sempre così! Più vai avanti, più sarà così!” (nel senso positivo e costruttivo del termine).
Mi sento “terrificantemente” ignorante…

Comunque, veniamo al libro in questione: “Revolutionary road” di Richard Yates, edito da Minimum Fax (e scelto dal Book Club di Be Bookers come libro dell’incontro di marzo).
Lavoro dal quale fu tratto anche un film interpretato da Leonardo Di Caprio e Kate Winslet (per la regia di Sam Mendes).

Non avendo né letto il libro, né visto il film, anche in questo caso ho affrontato la storia “al buio”, con pochissime informazioni.

Lettura binaria

Esperienza di lettura “binaria”: per poterlo leggere anche in viaggio, ho acquistato anche la versione ebook

 

Mi sono trovata davanti un testo molto interessante.
Soprattutto per la sua attualità.

Scritto nel 1960 e ambientato pochi anni prima (nel 1955), le vicende che narra hanno un ritmo, uno stile ed un contenuto molto attuali.
E’ vero che la recente edizione di Minumum Fax ha rivisto la traduzione originale di Adriana Dell’Orto per Bompiani (probabilmente lavorando sulla linguistica per renderla più “agile”), però dubito che il contenuto abbia subito modifiche sostanziali.

Questo – da un lato – mi ha colpito e – dall’altro – mi ha fatto fare una considerazione (squisitamente personale) sulla narrativa americana in genere.

Mi ha colpito perché ho pensato che sembra che nulla sia cambiato negli ultimi 50-60 anni (per quanto riguarda mentalità, stile di vita, alcuni valori, alcuni obblighi sociali).
Mi ha fatto fare invece una considerazione da perfetta profana sulla lettura americana e sulla sua modernità e fluidità di linguaggio.
E non sto parlando solo di autori del passato (James Salter e Richard Yates per citarne un paio), ma anche di autori contemporanei (Donna Tartt per citare il caso più eclatante e recente per me).
Tanto mi sfianca la banalità della linguistica americana nel campo della manualistica e della crescita personale, tanto questa “banalità” (“semplicità” è forse più corretto) mostra la sua massima potenza nella narrativa.
Secondo me.

Detto ciò, nello specifico del romanzo di Yates sono ancora indecisa.
Sono indecisa se considerarlo un capolavoro o un ottimo libro.
E sono indecisa se pensare che sia un libro che mi ha lasciato un segno o è “solo” un buon libro letto.

Sicuramente mi ha lasciata con un profondo senso di contraddizione. Legato credo alla storia stessa (pregna di contraddizioni) e ai sentimenti contrastanti che mi ha fatto vivere nel mentre scorrevo le sue pagine.
Forse il capolavoro sta proprio qui: nel senso di contraddizione che ti lascia.
Unito ad un gran senso di amarezza.

Pur non essendo un racconto dai toni estremi, ti cattura e ti entra silenziosamente sotto pelle.
E questo non è da tutti.

NOTA per chi leggerà la versione cartacea: leggete gli scritti introduttivi alla fine (quando avete terminato il libro). Se li leggete all’inizio correte il rischio di applicare una lente di lettura al romanzo, che rischia di condizionare l’esperienza. [La cosa curiosa è che nella versione ebook, questi scritti sono collocati in coda al testo di Yates]

Buona lettura!

Un pensiero su ““Revolutionary Road” di Yates [VIDEO]

  1. Pingback: Fabio Genovesi, Paul Auster e Ivano Mingotti: tre storie | Imparare Leggendo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...