“L’Avversario” di Emmanuel Carrère [VIDEO]

2015-02-26 18.22.00Ho scoperto Emmanuel Carrère grazie ad un (secondo) Book Club alla quale mi sono iscritta di recente e che lo ha scelto come libro del mese e primo del club di lettura. (Sto parlando del Book Club che i Be Bookers hanno avviato proprio in questi giorni alla libreria Open di Milano.)

Confesso che non conoscevo l’opera di Carrère e men che meno questo lavoro (“L’Avversario”). (Una mia grave mancanza)
Quindi ho approcciato il libro come una lavagna pulita, senza pregiudizi, preconcetti ed aspettative.

Ed è stata una scoperta interessante.

Il libro racconta di un fatto di cronaca (agghiacciante), realmente accaduto in Francia nella prima metà degli anni ’90.
Durante la lettura, quello che mi ha particolarmente colpito (senza voler anticipare nulla della storia) è come l’autore sia riuscito a trattare la vicenda con “distacco” (nel senso buono del termine).
Operando una faticosa (ogni tanto mi è parso di percepire tra le righe questa fatica) sospensione di giudizio.
Difficile da mantenere davanti alle vicende che vengono raccontate in una sorta di cronaca che sta a metà tra il romanzo ed il giornalismo.

E questo ha influito su di me, facendomi leggere “freddamente” una storia che ha dello “straniante”.
Forse è stato proprio questo “straniamento”, che ha tenuto lontana qualsiasi riflessione morale.

Una storia talmente “assurda” e “pazzesca” (il virgolettato è d’obbligo), che ti fa porre moltissime domande.
Che non trovano risposte, se non dall’interno del protagonista della vicenda.

Qualcuno può trovare scorretta questa mancanza di giudizio morale (e dibattiti interessanti ci sono stati durante l’incontro del Book Club).
Però la storia è così “grossa” e allucinante, che sfugge – secondo me – a qualsiasi facile classificazione.
(“Come è possibile?”, “Perché?”, sono le domande che mi sono posta più di frequente leggendo il libro)

Un libro che fa riflettere.

Consigliato.
Anche per misurarsi con se stessi ed i propri parametri di valutazione e lettura morale.

Buona lettura.

Un pensiero su ““L’Avversario” di Emmanuel Carrère [VIDEO]

  1. Pingback: Fabio Genovesi, Paul Auster e Ivano Mingotti: tre storie | Imparare Leggendo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...