“Funny Girl” ed il BookEater Club di Zelda [VIDEO]

bookeaterclub-gennaio-2015-6Che dirvi?
Posso scegliere tra due strade: un resoconto ordinato e (più o meno) logico, oppure degli appunti sparsi, corredati di un paio di link e del video sulla riflessione sul libro di Nick Hornby (riflessione fatta pre-incontro Club Book Eater).

Opto per la seconda (sono in stato di libera associazione di idee in questo periodo), dando uno po’ di organizzazione al post.

Ordunque, il libro del mese del Club Book Eater di Zelda Was A Writer, che frequento, era il nuovissimo lavoro di Nick Hornby dal titolo “Funny Girl” (edito da Guanda).
Libro che ho finito in tempo e sul quale ho scritto la seguente recensione (su Amazon):

Confesso di non avere mai letto nulla di Hornby prima d’ora, quindi questa è la mia prima esperienza.
Ed è stata preceduta da commenti molto positivi sul suo lavoro di scrittore.
(Quindi il rischio di approcciarsi al libro con una aspettativa alta si è presentato)
Direi che il romanzo non mi è dispiaciuto.
L’ho trovato gradevole e si legge con leggerezza e facilità.
Ho trovato divertenti e scoppiettanti i dialoghi, che hanno un ritmo che mi ricorda un po’ i film di Woody Allen. Secondo me vengono gestiti molto bene, facendo rimbalzare le parole tra un personaggio e l’altro senza farti perdere il filo di chi sta parlando in quel momento.
Per il resto la storia scorre via con piacevolezza e senza impegno.
Un libro leggero, lieve e – soprattutto – semplice.
E che sia forse la semplicità la chiave vincente di questo scrittore molto apprezzato?
Non lo so. Andrò a leggere altri suoi lavori per verificarlo…

Dopo di che – nel rispetto della tradizione – ho fatto la consueta videoriflessione che – a posteriori – suona da perfetta profana.

Perché dico questo? Perché mercoledì, serata nella quale ci siamo incontrati (qui lo splendido resoconto sul sito di Zelda), ho ascoltato di tratteggio dei personaggi, di viaggio dell’eroe, di sfumature che io non avevo assolutamente colto

Viaggio Eroe

E mi sono sentita ignorante.
Ignorantissima!
Ma non scoraggiata.
E’ come se stessi re-imparando a leggere e mi stessi confrontando con le mie lacune che – con entusiasmo – voglio colmare.

Infatti, tornando a casa mercoledì sera, riflettevo in rete:

Non so come siete messi voi, ma mi rendo conto che mi basta veramente poco per essere contenta.
Anche trascorrere un’ora seduta ad un tavolo lungo a parlare ed ascoltare di un libro letto.
Scoprendo la mia abissale ignoranza in termini di capacità di lettura di un libro e avendo conferma della mia superficialità di analisi di un testo. (Quanto “lavoro” mi attende…)
Stasera torno a casa con un senso di felicità e appagamento che mi fanno domandare dove diavolo mi fossi persa prima.
Forse semplicemente dovevo fare un certo tipo di percorso per arrivare qui ed incontrare queste piccole e grandi esperienze.
(Ah! Ovviamente sono grata a Mr. Facebook, senza il quale non credo che sarei arrivata a conoscere certe realtà con facilità.)
Buona serata

Ebbene il viaggio continua.
E l’amore per la lettura cresce a dismisura.
Con il desiderio di “vivere i libri”. Una bella espressione di Francesca, seduta a fianco a me (alla mia destra) al tavolo dell’Appartamento Lago, che ha ben riassunto lo stato d’animo con il quale avvicino le parole scritte.

[La foto di apertura del post è tratta dal sito di Zelda Was a Writer e ritrae la sottoscritta che guarda stralunata l’obiettivo, sempre più consapevole della propria “costruttiva e motivante ignoranza”]

2 pensieri su ““Funny Girl” ed il BookEater Club di Zelda [VIDEO]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...