Lo sport che mi piace (la serata Elvis Inside a Pavia)

FuTuristi e Elvis Inside

I Fu*turisti con Valerio Tagliacarne e Sebastiano Zanolli
(Foto di Federica Mirandola)

“Successo è essere in pace con se stessi: è il risultato diretto dell’appagamento che deriva dal sapere che si è dato il meglio per raggiungere il traguardo più alto che ci si può porre.” [John R. Wooden – citato da Andrea Re]

Venerdì sera si è svolto a Pavia il secondo incontro della iniziativa Elvis Inside (un progetto ideato da Sebastiano Zanolli, Marco Tortato e Valerio Tagliacarne).
Un progetto dedicato alla ricerca e alla narrazione del talento (qui lo Storify della serata).

Il primo incontro dello scorso ottobre aveva visto protagonista l’arte e la musica, con ospiti Stefano Bressani e Andres Villani.
Questa volta il tema della serata ha riguardato lo sport, con tre protagonisti di eccezione, declinato in vari aspetti, con un occhio però sempre rivolto all’arte.

Ma andiamo con ordine.
Per quanto mi riguarda la giornata di venerdì si prospettava particolarmente difficile (per una consegna di un progetto), oltretutto a conclusione di una settimana tosta, dai ritmi piuttosto intensi.
Però, nonostante ciò, mi sono convinta e mi sono fatta forza e – con un tempo da lupi – ho diretto la mia automobilina verso Pavia ed il Palazzo del Broletto.
Perché sapevo che ne sarebbe valsa la pena.
E’ così e stato.

Ho ascoltato le storie di talento di tre sportivi, dello sport che piace a me.
Quello sport fatto con passione.
(Mi ha colpito la frase di Anita Torti – boxeur – che ha affermato: “Le persone che mi vedono fare boxe sentono la stessa passione che sento io.”)
Quello sport fatto di tenacia.
Dove mente e corpo entrano in sintonia e si alimentano a vicenda.
Dove i principi che ti governano sono sani e non inquinati da business volti allo sfruttamento e ai soldi facili.
Dove gli obiettivi più grandi sono quelli che ti poni tu, sono tuoi, sono a tua misura e non sono imposti da altri.
(La gioia di raggiungere un obiettivo stabilito da soli equivale all’avere vinto un titolo mondiale.)

Ascoltarli mi ha ricordato il libro letto nell’estate 2012 “Resisto dunque sono” di Antonio Trabucchi: un libro che mi aveva altamente motivato, che trasferiva una immagine sana, di fatica, perseveranza, di resilienza.

Ascoltare le storie di Anita Torti (boxeur), Andrea Re (ironman) e Luca Negri (canoista), è stato ascoltare storie di sfide, di duri allenamenti e di sacrifici (Anita Torti, raccontava che quando viveva ancora a Pavia e lavorava e si allenava a Milano, prendeva il treno alle 7.00 del mattino, andava a lavorare, poi si allenava e riprendeva il treno alle 22.00, dimostrando cosa è la passione e la tenacia nel perseguimento di un risultato).
Belle ed emozionanti le suggestioni raccolte, come il racconto di quando Luca Negri si allena sul Ticino con la neve e la nebbia: un’atmosfera magica e sospesa che stimolerebbe a osservare da un posto al caldo, ma che solo una passione forte ti spinge a mettere la canoa sul fiume e ad inziare a vogare (o remare… non so).
E anche l’emozione del racconto di Andrea Re che – nonostante un incidente che gli avrebbe impedito di proseguire la sua carriera sportiva – ha resistito, ha perseverato e ha raggiunto i suoi obiettivi.

La serata ha poi visto gli Autogol con le loro parodie sul calcio: tre vispissimi ragazzi più o meno 25-enni, che hanno iniziato ad imitare i professori a scuola e sono arrivati a fare imitazioni dei calciatori ed allenatori. Con un canale YouTube, all’attivo che conta circa 50.000 iscritti (e la presenza su vari social network), e con programmi in TV ed in radio, i tre giovani talenti hanno regalato una parentesi di risate.

La serata si è chiusa (ma anche aperta) con il live-painting dei Fu*turisti: straordinario gruppo di perfomance artistica, reduce da una recente incursione alla Biennale di Venezia a sostegno dell’arte pura e non commerciale.
Un gruppo molto attivo in tutta Italia e che vale la pena seguire con attenzione e che hanno un blog su Tumblr (http://manifestofu.tumblr.com/), oltre ad essere presenti anche su Facebook con una pagina dedicata.

Mi piace chiudere con ancora un paio di riflessioni di Sebastiano Zanolli attorno al talento, e con una citazione con la quale Valerio Tagliacarne ha chiuso la serata.
Le riflessioni sono – secondo me – elencabili come dei flash:

  • a volte il talento può essere messo al servizio di un obiettivo non necessariamente legato alla famiglia del talento stesso (per esempio, un talento per la musica può non necessariamente sfociare nell’attività di musicista, bensì può trovare la sua strada in altre mansioni)
  • il talento è qualcosa che sai fare bene, ti viene naturale, ti viene riconosciuto dagli altri e lo faresti anche gratuitamente (e su questo “gratuitamente” ho riflettuto molto su quello che faccio senza accusare fatica, senza richiedere compensi, e che al solo pensiero di costruirci attorno un business, mi scatena un effetto di rigetto e di possibile blocco creativo).

Ed ecco la frase con cui è stata chiusa la serata (tratta da un libro di Sebastiano Zanolli):

Realizzare quello che si ha dentro è facilissimo o difficilissimo, ma è l’unico motivo per cui siamo qui.

Ecco i link utili dei protagonisti della serata:
Elvis Inside – http://www.elvisinside.com/blog/
Sebastiano Zanolli – http://www.sebastianozanolli.com/cms/
Marco Tortato in arte Yorick – http://www.yorick-photography.com/
Valerio Tagliacarne – http://www.valeriotagliacarne.com/
Anita Torti – http://www.anitatorti.com/
Andrea Re – http://www.multisport3ining.it/
Luca Negri – http://www.elvisinside.com/blog/tag/luca-negri/

Un pensiero su “Lo sport che mi piace (la serata Elvis Inside a Pavia)

  1. Pingback: Elvis Inside a Milano | Imparare Leggendo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...