Siamo tutti venditori

20120407 -195010.jpg

“L’insuccesso non riuscirà mai ad abbattermi se posseggo davvero una forte determinazione.”

È nota anche ai sassi la mia idiosincrasia per la “vendita”.

Venditori, vendita… sono due parole che mi procurano disagio.

Non so perché e non so cosa sia accaduto per farmi avere questa reazione.

Ho scritto un post su questo blog qualche tempo fa, ho dissertato recentemente sul mio profilo di Facebook insieme ad una Coach e due donne “venditrici”.
Il tutto analizzando e cercando di farmi digerire da sola il concetto di vendita.
Perché mi sono resa conto (ohibò, ho fatto la scoperta dell’acqua calda!) che siamo tutti venditori: di merce, di oggetti, di servizi, di professionalità…
Ed avendo io difficoltà a vendere me stessa, trincerandomi dietro il mantra “faccio parlare il mio lavoro”, ho compreso che dovevo correre ai ripari, affrontando il demone.
Altrimenti non ne sarei venuta fuori più, continuando a raccontarmi storie per evitare di risolvere il problema.

E, come sempre accade quando decidi che è arrivato il momento di fare qualcosa, ti viene incontro un episodio che può esserti d’aiuto a fare il primo passo.

Una mattina apro la posta elettronica e trovo il nuovo articolo del blog EfficaceMente che parla di un libro: “Il più grande venditore del mondo” di Og Mandino
Leggo incuriosita il testo e decido di acquistarlo, supportata anche dai consigli di amici che ne lodano il contenuto.

Complice il lungo viaggio in treno, ho letto questo piccolo libro praticamente in un giorno.

Ed ogni volta che trovo piccoli libri, in termini di pagine, che riescono a trasmettere contenuti rilevanti, apprezzo sempre più il dono della sinteticità.

Scritto in forma di fiaba, dal vago sapore dei racconti sull’antico Oriente e le sue magiche carovane di mercanti, l’ho trovato un libro abbastanza coinvolgente (in alcuni punti mi ha molto coinvolto in altri meno) ed illuminante nella sua semplicità.

Con l’abile escamotage del racconto, raccoglie un vademecum di buone regole morali e comportamentali valide non solo per la vendita, intesa come molti di noi la intendono, ma anche per la vita di tutti i giorni.

Regole di vita, valide anche per la professione (qualunque essa sia).

Un libricino che, nel suo nucleo centrale, può e deve essere consultato ogniqualvolta lo si senta necessario (un po’ come “Il Guerriero della Luce”, altro libro che tengo sul comodino e che ogni tanto consulto alla ricerca di risposte, conforto,…).

Mi ha solo lasciato un po’ perplessa l’aggancio della narrazione con le vicende legate alla storia di Gesù.
Per come veniva narrata, per la magia evocativa delle immagini descritte, poteva anche essere evitata la contaminazione con risvolti religiosi.
Ma è una cosa che notai anche nel libro di Zig Ziglar: “Ci vediamo sulla cima”.
Forse la società statunitense aveva (e ha) bisogno di agganci evangelici e religiosi per “giustificare” e motivare alcune azioni. Non lo so, la mia è solo una ipotesi.

Comunque un bel libro nel suo complesso.

Ha iniziato a disgregare la concezione rigida di “vendita” che ho nella testa.
E questo non è poco.
Posso proseguire nel mio cammino di disgregazione.

D’altronde siamo tutti venditori, qualsiasi mestiere noi facciamo.

4 pensieri su “Siamo tutti venditori

  1. Pingback: Ah…! La vendita… questa brutta bestia…! « BarbaraOlivieri

  2. Pingback: Ricordi e Riflessioni [parte 2] – si torna sulla vendita | Barbara Olivieri

  3. Pingback: Vendita, Venditore, Vendere… | Barbara Olivieri

  4. Pingback: Vendite e venditori aggressivi | Barbara Olivieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...