TEDx Lake Como

“Avere voglia di riflette, di pensare e di inventare.
Momenti che, nella realtà attuale, stanno svanendo nella velocità della quotidianità.”

Ieri ho seguito un pezzo della conferenza TEDx Youth@LakeComo, ospitata all’interno della sede di Como del Politecnico di Milano.

E’ stata una esperienza interessante.

Strutturata per un pubblico giovane (molte le scolaresche presenti), e la parola Youth era caratterizzante dell’evento, ha visto avvicendarsi sul  palco giovani vincitori di premi indetti per le migliori Startup (due gli interventi a cui ho assistito), Marco Minghini del Laboratorio di Geomatica (che ha illustrato il progetto di tesi “Web C.A.R.T.E.” relativo alla digitalizzazione del catasto dell’area di Como) e Augusto Sarti (relatore e player della Tesi di laurea ” The virtual jazz”).

Che dire di quello che ho ascoltato?

Partendo dal presupposto che la giornata era indirizzata a stimolare creatività, curiosità e neuroni dei rappresentanti del nostro futuro, posso dire che è stato ammirevole l’impegno che i ragazzi giovanissimi, che ho visto avvicendarsi sul palco, hanno messo nel concretizzare dei progetti volti a migliorare aspetti quotidiani (come il cercare un parcheggio) e professionali (gestione delle merci, volta ad una migliore gestione del tempo).

Divertente il racconto del lavoro di tesi sul Virtual jazz. Ed istruttivo lo speech sulla digitalizzazione del catasto (unita ad una interazione con Google Street View e con i principali dispositivi mobili, quali smartphone e tablet).

Ma manca qualcosa… Cosa sia non so. Forse manca quel qualcosa in più che fa la differenza… Forse ho visto e ascoltato di troppe startup con App su smartphone ed il mio livello di meraviglia scende un pochino sempre più. Non lo so…

So solo che a metà del percorso è stato fatto vedere il video di William Kamkwamba (qui sotto) e mi sono emozionata: un ragazzo del Malawi che si ingegna da autodidatta a costruire un mulino a vento con oggetti molto rudimentali, per dare energia alla sua casa. Un video molto istruttivo, che consiglio vivamente di vedere per dare un senso diverso alla nostra quotidianità.

Molto bello anche il video di apertura della manifestazione: artista e compositore, Onyx Ashanti suona in simbiosi con un computer, generando una melodia di Beat Jazz. Da vedere.

“…creare il futuro piuttosto che aspettare che arrivi…” [Onyx Ashanti]

“Non è importante quello che fa la concorrenza. È importante trovare una soluzione intelligente.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...