I “nuovi” social network

Oggi mi sono imbattuta in un articolo di Ninja Marketing: “I 5 social network del 2012”.

L’autore, Alberto Maestri, elenca i magnifici cinque che – stante i livelli di crescita esponenziale che stanno avendo in questi mesi – potrebbero diventare le entità digitali destinate a competere seriamente con Facebook & Soci:

  • Twitter
  • Tumblr
  • Pinterest
  • Posterous
  • Instagram

Fatto salvo Twitter (che conosco abbastanza bene e che utilizzo con discontinuità), che si sta avviando a diventare un colosso per numero di iscritti (qui un articolo che parla della sua crescita) grazie alla sua semplicità di utilizzo (iscriversi è semplicissimo) e alla sua sinteticità (140 caratteri per esprimere pensieri ed opinioni e/o per rilanciare notizie in rete), gli altri li conosco poco o per nulla.

Instagram lo utilizzo attraverso l’iPhone, condividendo in rete (in tempo reale) le foto scattate (e debitamente “manipolate” grazie alla disponibilità di effetti da applicare). Condivisione che avviene sia  su Instagram stesso, sia su Twitter e sia su Facebook.

Sono invece approdata da qualche giorno su Pinterest (grazie all’invito di un amico): prima di leggere l’articolo di Ninja Marketing, stavo iniziando a comprendere che si tratta di un social network stile Twitter, però per immagini (tutte splendide). Sono ancora in fase di approccio e comprensione e proprio oggi ho condiviso la prima foto, rilanciandone una pubblicata che mi piaceva particolarmente. Lì sono le immagini (e le suggestioni che evocano) a parlare. Esperimento interessante che cercherò di seguire e sviluppare il più possibile, introducendo gradualmente qualcosa di mio.

Non so nulla invece di Posterous. E credo che per il momento soprassiederò per effettivi problemi logistici e di gestione dei vari profili.

Tumblr mi lascia invece un po’ perplessa. Non ne riesco a comprendere appieno la funzionalità e ciò che lo distingue dal resto. Sembra un ibrido tra WordPress (quindi un blog) e Twitter, senza una identità ben precisa come il “pennuto” (come chiamo Twitter), il blog, Pinterest o altri. Allo stato attuale non riesce a catturarmi con una caratteristica che attiri la mia attenzione e mi faccia venire voglia di usarlo. Forse è solo una oggettiva mancanza di tempo da dedicargli.

Quello che comunque mi fa riflettere, e non smette mai di stupirmi, è la “velocità sempre più veloce” di evoluzione dei social network. E’ pressochè impossibile seguirli tutti e diventa sempre più importante e necessario fare delle scelte, pur essendo attirati dai nuovi orizzonti – in costante evoluzione – che il web offre.

Breve nota su Facebook: sono – credo – una delle poche che apprezza la nuova veste “Diario” di Facebook. Mi piace sia graficamente, sia per organizzazione di notizie. Credo che questa evoluzione porterà ad una auto-selezione degli utilizzatori e dei contenuti da loro condivisi, come anticipato dagli articoli del Sole 24 Ore e di Wired letti qualche giorno fa, dove si parla di modifica delle abitudini di fruizione e condivisione dei social network.

Immagine tratta da http://www.freeiconsdownload.com

2 pensieri su “I “nuovi” social network

  1. Grazie per il link e aggiungo, a proposito di Tumblr, che ne sentiremo parlare sempre di più. E’ una piattaforma di blog, così come wordpress.com che tu conosci bene, ma con caratteristiche diverse, più immediate e dirette. Anche se ho visto esempi straordinari di veri e propri blog, con tanto di approfondimento, realizzati du Tumblr. So anche che presto ne verrà ottimizzato il codice, si potrà integrare anche Google Analytics.Insomma per chi vuole avere un blog più di facile uso e immediato, Tumblr è una buona alternativa 🙂

    • Ciao Francesco!
      Grazie a te dell’approfondimento.
      La parola “alternativa” associata a Tumblr, mi fa comprendere che non è un anello di congiunzione tra WordPress (per esempio) e Twitter. Bensì un “blog sintetico”, dotato di sua identità precisa.
      In sostanza, mi sembra di capire che se uno si viene a trovare in una oggettiva condizione di ingestibilità di un blog più “strutturato”, può continuare a scrivere e comunicare in modo più elastico e sintetico, passando alla formula Tumblr… 🙂
      Grazie ancora e buona giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...